From disco, to disco …

 Arvo Part "Berliner Messe" e altro, Naxos

Mi scuso per la mancanza dei famigerati puntini sulla a di Part. Ho scoperto da poco questo compositore : questo cd Naxos è per ora l' unica cosa sua che ho ascoltato. E' stata una incantevole sorpresa. Il "Gloria" della "Berliner Messe" è una delle cose più affascinanti che abbia mai sentito. E poi giunge proprio a fagiolo, dato che in questo periodo, in quella sorta di transumanza che è ormai diventato il percorso quotidiano del tram, ho deciso di trovar morte nella lettura del "Bach" di Piero Buscaroli …

From disco, to disco …ultima modifica: 2006-10-20T08:52:34+02:00da oyrad
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “From disco, to disco …

  1. @akamotasan-Cre do che il tuo problema di impaginazione sia innanzitutto dovuto alla scelta del carattere, alle sue dimensioni, e al fatto che scrivi in “italics” : come vedi, rispetto al carattere standard fornito dal blog, io non ho cambiato niente, o forse poco più. Forse poi dovresti ridurre il formato delle foto, specie in larghezza: io impiego molto tempo a ritoccare e a ridimensionare personalmente tutte le foto che inserisco, cercando di migliorarne la qualità in rapporto alla dimensione, che non va mai ad occupare l’ intera larghezza dei post.
    E, quando hai finito di scrivere, dovresti cercare di non far comparire, in basso al riquadro di scrittura, la striscia con il cursore scorrevole, che ti segnala un aumento della larghezza d’ impaginazione del testo.
    Io cerco sempre di evitare questo “inconveniente “: comunque l’ impaginazione rimane una delle cose più impegnative del mio blog, con tutte le immagini che ogni volta devo/voglio inserire, le didascalie, i titoli e tutto … un inferno! A volte ci metto ore per cercare di mettere tutto a posto… uff!

  2. @figuratore-gra zie carissimo, scusa se non ti ho ancora scritto dopo la tua risposta: devo ancora recuperare la versione più recente del mio raccontino, e poi te la invierò. A presto … ma intanto, se riesci a reggerne la prolissità, scendi un po’ più in basso, qui sul blog, e leggi “Una passeggiata foppesca”, un post nuovo, ma pubblicato in ritardo per questioni fotografiche … Ciao, Oyrad

Lascia un commento